Nato a Milano nel 1961.

Laureato in architettura al Politecnico di Milano e diplomato all'ICCROM, ha conseguito un Master in Restauro presso l'Institute of Advanced Architectural Studies dell'Università di York. Ha iniziato a lavorare in India come assistente di Sir Bernard Feilden e poi a Bahrain dove ha seguito i primi lavori di restauro sulla fortezza portoghese. Successivamente ha continuato a occuparsi di recupero di edifici storici lavorando a diversi progetti di conservazione e restauro sia in Italia che all'estero.

Per la fondazione ARCH ha organizzato un programma di conservazione per le pitture nella regione di Dubrovnik durante la guerra nella ex-Jugoslava. Come consulente dell'UNESCO, del World Monument Fund e dell'ICCROM, ha collaborato a progetti su siti archeologici in Francia, Giordania, Siria, Libano, Pakistan, ed è stato chiamato ad operare in diversi siti della lista del Patrimonio Mondiale: fra questi, il Templete Mudèjar di Guadalupe il cui restauro ha ottenuto il Premio Europa Nostra.

Nel quadro dell'Herculaneum Conservation Project ha sviluppato un progetto preliminare per l'Insula Orientalis I nella quale ha anche realizzato due coperture sperimentali. Come consulente del Centro Regionale del Restauro ha curato la parte architettonica del progetto di nuova copertura della Villa del Casale a Piazza Armerina. Nel 2006 ha completato il restauro della facciata del Duomo di Parma e ha redatto due progetti per la valorizzazione archeologica e paesaggistica sui Passi del Piccolo e Gran San Bernardo.

Per quattro anni ha fatto parte del comitato di cinque membri della Getty Foundation. E' stato professore incaricato di "Restauro Architettonico" e "toria e Teorie del Restauro" al Politecnico di Milano, ha insegnato all'Università di Ginevra e ha tenuto lezioni al corso di Restauro della Pietra promosso dall'UNESCO a Venezia, alla University of Pennsylvania (Philadelphia) e a Harvard.

Attualmente è impegnato nel restauro del sito archeologico di Bulla Regia in Tunisia, nella direzione artistica della copertura per i mosaici di Piazza Armerina e in un laboratorio di progettazione alla Penn University per il riuso del Padiglione dello stato di New York disegnato da Philip Johnson per l'esposizione universale del 1964.

Curriculum vitae:pdf